Comunicato: Polizia e green pass bloccano la Posta Centrale

Oggi alcuni cittadini e cittadine si sono presentate agli uffici della Posta Centrale di Trieste. Qui gli è stato impedito di usufruire del servizio con il motivo che l’uso dei terminali era vincolato alla scansione del qr code da green pass. La posta è stata quindi bloccata dall’intervento di una quantità spropositata (una trentina, per una decina di utenti in coda) di forze dell’ordine, che alla fine hanno decretato la chiusura anticipata dell’ufficio postale.
A chi chiedeva spiegazioni sul disservizio o di aver risposte dal direttore, rispondeva direttamente la DIGOS, che si è posta come unico intermediario. È stata per noi la dimostrazione più chiara che il green pass non è una misura sanitaria, ma una brutale e punitiva misura di controllo.

A chi chiede diritti e servizi,
la risposta è polizia.
È questa la loro democrazia!

No alle discriminazioni, No al controllo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: